Cucinare Facile

Tante ricette facili da cucinare. Tutti possono cucinare con i consigli di CucinareFacile.it

Archive for the ‘Antipasti’


Published novembre 21st, 2009

Sfogliatine

Ingredienti per 4-6 persone
200 g di pasta sfoglia
8-10 filetti d’acciuga sottolio
1 uovo

Stendere la pasta sfoglia allo spessore di 3 mm circa, dividerla in rettangoli di 32 cm circa per 12 cm circa e spennellarli con l’uovo leggermente battuto con una forchetta.
Distribuire sulla metà di ogni rettangolo di pasta, nella parte più stretta, i filetti d’acciuga disponendoli a strisce, in senso orizzontale, alla distanza di 3 cm circa.
Ripiegarvi sopra l’altra metà della pasta e premere un po’ con il matterello.
Tagliarla, in senso verticale, a listerelle di circa 1 cm, adagiarle sopra una placca inumidita d’acqua e farle cuocere in forno, preriscaldato a 200° per 8-10 minuti, finché saranno leggermente dorate.
Il ripieno delle sfogliatine può essere realizzato anche con gli avanzi di formaggio che avete in frigo.
Per un aperitivo sfizioso, le sfogliatine sono ottime se accompagnate dal cocktail analcolico realizzato con questi ingredienti:
2 arance
2 dl di succo d’ananas
2 pompelmi
ghiaccio tritato a neve.

Published ottobre 11th, 2009

Crostini colorati

Ingredienti per 4 persone
12 fette di baguette
180 g di fontina
50 g di gorgonzola dolce
3 pomodori rossi
2 cucchiai di capperi dissalati
2 cucchiai di olive nere
4 alici
Olio extravergine
Sale e pepe

Tagliare la baguette a fettine di circa un centimetro e mezzo di spessore.
Mettere sopra ogni fetta di pane nell’ordine: una fettina di fontina (che non fuoriesca dal pane), nel centro della quale metterete una punta di cucchiaio di gorgonzola dolce, una fettina di pomodoro rosso, capperi, olive nere tagliate a rondelle e un pezzettino di alice.
Per dissalare i capperi potete lavarli sotto l’acqua corrente oppure lasciarli in una ciotola con dell’acqua per almeno un’ora.
Mettere i crostini così ottenuti in una pirofila da forno, regolare di sale e versare un filo d’olio extravergine d’oliva.
Mettere i crostini in forno alla temperatura di 200° per pochi minuti, appena il tempo necessario a far sciogliere il formaggio.
Servire i crostini ancora caldi con una macinata di pepe nero.

Published settembre 1st, 2009

Panzerottini con mozzarella

Ingredienti Panzerottini con mozzarella per 4-6 persone
Per la pasta:
500 g di farina
25 g di lievito di birra
50 g di olio extravergine
200-250 g d’acqua
Un pizzico di sale e di zucchero
Per il ripieno:
400 g di pomodori maturi e sodi
200g di mozzarella
30 g di capperi sotto sale
1 cucchiaio di olio extravergine
Olio per friggere
Sale
Pepe

Setacciare la farina sulla spianatoia, disporla a fontana, mettervi al centro il lievito di birra sbriciolato e scioglierlo con la metà dell’acqua tiepida (36° circa). Incorporare un po’ di farina, aggiungere l’olio, lo zucchero, il sale e l’acqua rimasta; la quantità di acqua dovrà essere sufficiente a ottenere un impasto liscio ed elastico.
Lavorare la pasta per 7-8 minuti senza schiacciarla troppo, quindi formare un panetto, metterlo in una terrina, coprirlo con un telo e farlo lievitare in luogo tiepido per circa un’ora.
Nel frattempo scottare i pomodori in acqua in ebollizione; privarli della buccia e dei semi, tagliarli a dadini e lasciarli scolare in un passino per almeno 10 minuti. Tagliare la mozzarella a cubetti e metterli in una ciotola; unirvi i dadini di pomodori, i capperi ben lavati, un pizzico di sale e pepe e il cucchiaio d’olio.
Stendere la pasta allo spessore di 3 mm circa e, con un tagliapasta tondo del diametro di 5-6 cm, ritagliare tanti dischi; adagiare nel centro di ognuno un po’ del composto preparato, richiuderli a mezzaluna e pizzicottarli bene tutt’attorno. Adagiarli su una teglia spennellata d’olio e lasciarli lievitare in luogo tiepido per 30 minuti circa.
Friggere i panzerottini in abbondante olio caldo finché saranno leggermente dorati da entrambe le parti. Scolarli sopra un foglio di carta assorbente da cucina e servirli caldi o tiepidi.

Published luglio 14th, 2009

Tartellette alla mediterranea

Ingredienti per 4 persone tartellette alla mediterranea:
250 g di pasta brisé già pronta (anche surgelata)
150 g di mozzarella
30 g di olive nere snocciolate
300 g di pomodori maturi e sodi
1 mazzetto di basilico
Sale e pepe

Preparazione: Stendere la pasta in una sfoglia sottile, foderare 12 stampini per tartellette, del diametro di 8-10 cm, leggermente imburrati e infarinati; bucherellare il fondo della pasta con i rebbi di una forchetta e far cuocere le tartellette in forno, preriscaldato a 180°, per 15 minuti circa (a metà cottura, premere un po’ il fondo delle tartellette con le dita per evitare che la pasta possa formare delle bolle).
Nel frattempo, far scottare i pomodori in acqua in ebollizione, scolarli, privarli della buccia, dei semi e dell’acqua di vegetazione; tagliarli a dadini, metterli in un colino e farli sgocciolare per 15 minuti circa.
Scolare la mozzarella e tagliarla a dadini, tritare le olive, lavare il basilico, asciugarlo e spezzettarlo.
Mettere in una terrina i dadini di pomodoro, unire la mozzarella, le olive, il basilico, un pizzico di sale e pepe e mescolare con un cucchiaio di legno.
Riempire con il composto le tartellette preparate, porre gli stampini in forno preriscaldato a 180° e farle cuocere per 10 minuti circa.

Published luglio 2nd, 2009

Succo d’anguria in gelatina

Succo d’anguria in gelatina

Nelle giornate d’estate, è un dessert alternativo al classico gelato, di facile realizzazione e di sicuro effetto.

Ingredienti per 4 persone:
la polpa di un’anguria
15 g di gelatina in fogli
80 g di zucchero semolato

Preparazione: far ammorbidire la gelatina in fogli in acqua fredda. Passare al passaverdure la polpa di anguria e filtrarla attraverso un telo, per rimuovere i semi. Versare mezzo litro di succo d’anguria in un tegame con lo zucchero e farlo scaldare per far sciogliere completamente lo zucchero; aggiungere la gelatina scolata e strizzata e mescolare, tenendo sempre il fuoco basso.
Togliere dal fuoco e lasciar raffreddare quasi completamente, versare in uno stampo a ciambella e, quando sarà del tutto fredda, mettere in frigo per almeno due ore. Al momento di servire, capovolgere sul piatto di portata e decorare a piacere con polpa di anguria e di melone a palline, ottenuta con l’apposito scavino.

Published giugno 21st, 2009

Gnocco fritto

Ingredienti per 4-6 persone:
500 g di farina
70-80 g di strutto
2,5-3 dl d’acqua
10-15 g di lievito di birra
1 cucchiaino raso di sale
Abbondante olio per friggere

Preparazione: Setacciare la farina, mettervi al centro lo strutto, il lievito di birra sciolto in poca acqua tiepida; incorporare un po’ di farina, aggiungere il sale e l’acqua rimasta; impastare gli ingredienti fino a ottenere un composto omogeneo e farlo lievitare per 15-20 minuti in un luogo tiepido.
Stenderlo in una sfoglia sottile dello spessore di 1 mm e, con una rotella dentellata, ricavare tanti rombi; friggerli pochi alla volta, in abbondante olio caldo, finché risulteranno gonfi e leggermente dorati.
Scolarli sopra un foglio di carta assorbente da cucina e servirli, accompagnandoli con prosciutto crudo o altri salumi.
Lo gnocco ha una lunga storia nella tradizione gastronomica della città di Modena: nei locali del centro, ancora oggi, viene gustato al mattino, caldo e fragrante, abbinandolo a dell’ottimo prosciutto crudo, ingrediente principale di un’insolita ma energetica prima colazione.